Codifica barcode: i 5 tipi di errori più comuni

Cosa fare se il codice a barre non è leggibile



Durante la codifica barcode è possibile commettere errori evitabilissimi che, lungo la supply chain, pregiudicano la corretta scansione dei prodotti.
Questo può creare enormi disagi per tutta la filiera distributiva da chi stampa i pack, ai gestori di magazzino, ai grandi distributori etc..
Senza dimenticare che i rivenditori valutano sanzioni pesanti verso i partner che forniscono prodotti con codici a barre non scansionabili.

Cosa fare, quindi, se il codice barcode non funziona?

Il codice a barre esiste da oltre 45 anni. I barcode sono presenti su milioni di prodotti e sono diffusi in tutto il mondo. Anche tu che stai leggendo questo pezzo, se ti guardi bene attorno, vedrai almeno una dozzina di prodotti che hanno un codice a barre posizionato in qualche punto della loro superficie.
Se li hai lì con te, sicuramente questi prodotti avevano un codice a barre funzionante. Ma sai quanti di prodotti simili rimangono invenduti o hanno bisogno di una sostituzione del codice a barre prima di essere di nuovo disponibili? Implementare i codici, infatti, non è facile come sembra, ma richiede una grande precisione e diversi accorgimenti tecnici. Per questo, abbiamo riassunto in questo articolo i cinque errori di codifica barcode più comuni per impedirti di commetterli e perdere, quindi, tempo, energie e clienti.

1. Dimensione del codice a barre troppo piccola

Molto spesso si tende a ridurre le dimensioni dei bracode sulle grafiche dei packaging, per esigenze estetiche e stilistiche. Ma si ignora che i codici a barre hanno dei parametri di dimensionamento predefiniti in altezza e larghezza che, quando superati, non vengono letti dagli scanner. Questi parametri, special modo il limite minimo, si basano sui limiti degli scanner utilizzati per leggere i codici a barre e sulla stessa tecnologia di stampa utilizzata per crearli. Infatti, i codici a barre troppo piccoli hanno tolleranze di stampa più ristrette e possono essere problematici in fase di lettura. Dunque, ridurre un codice a barre per innocenti scelte di design ha un impatto negativo sulle scansioni. Avvisate il vostro graphic designer finché siete in tempo!

2. Origine codice a barre errata

Un comune errore nella codifica del barcode sta nel tipo di formato del file. A volte, esso è salvato come un .PNG. Ciò genera un codice a barre che ha tutto l’aspetto di un codice a barre valido, ma che in realtà non può essere scansionato. La conversione di un file, infatti, può distorcere il dimensionamento preciso e gli schemi a barre necessari per una buona scansione. Il risultato è un codice a barre che scansiona "bene" su uno smartphone, ma viene rifiutato dallo scanner di lettura del punto vendita. É importante che tutta la grafica digitale del codice a barre sia creata come immagine vettoriale o immagini raster ad alta risoluzione, per massimizzare la risoluzione del simbolo del codice a barre e ridurre al minimo le dimensioni del file.

3. Difetti di stampa

Errori di stampa del codice, possono impedire la corretta lettura dei codici a barre. Spesso le macchine da stampa o le stampanti termiche di etichette, possono generare dei difetti dovuti alle impostazioni di stampa, ai tipi di materiali utilizzati, o a componenti non funzionanti correttamente. Tutte queste possono essere causa di codici a barre non in specifica e quindi di errori di codifica barcode. Il codice a barre è spesso un elemento sintomatico dell'intero packaging. Il report di verifica di un verificatore di codici, è in grado di fornire molte informazioni utili, proprio a capire come si sta lavorando.

4. Colore errato utilizzato per barre e / o spazi

Come per il dimensionamento non esiste un graphic designer che non abbia provato a rendere il codice a barre più gradevole. Sbagliando. Purtroppo alcune combinazioni di colori, per quanto gradevoli ai nostri occhi, non funzionano in fase di scansione. Gli scanner di codici a barre, per leggere correttamente, hanno bisogno di barre scure (bassa riflessione) su uno sfondo chiaro (alta riflessione) o viceversa. La cosa importante è che ci sia un adeguato contrasto tra il fondo e il codice.

5. Posizionamento errato

La lettura dei codici a barre è abbastanza intuitiva. Lo vediamo spesso quando andiamo al supermercato. Si posiziona il codice a barre e si spara con lo scanner. Facile no? Non proprio. A volte la forma di un prodotto insolita, pieghe eccessive, etichette troppo estese o applicate male possono impedire la lettura corretta del codice. Le specifiche generali GS1 hanno linee guida esplicite per il posizionamento dei codici sulla maggior parte dei tipi di prodotti.

Dunque, Cosa devo fare per essere sicuro che la codifica barcode sia corretta?

La semplice lettura di un codice a barre non può dirti se uno scanner anonimo sarà sempre in grado di leggere il codice barcode sul tuo prodotto. C’è, infatti una grande differenza tra lettura e verifica dei codici a barre. Per avere la certezza che tutti i tuoi partner commerciali siano in grado di scansionare i codici a barre e mantenere così relazioni commerciali positive, la verifica della qualità di stampa del barcode è un prerequisito necessario.

La verifica sulla qualità di stampa dei codici è fondamentale per la verifica del codice EAN per controllare se quest’ultimo verrà letto correttamente dallo scanner.
La buona norma suggerisce di effettuare la verifica prima di andare in produzione, in fase di prestampa. I vantaggi sono molteplici:

  • La riduzione dei contenziosi sul ricevimento merce.
  • La facilitazione dei riordini e delle movimentazioni.
  • Una maggiore precisione nell'acquisizione e nel trasferimento dei dati per i requisiti della rintracciabilità.

In questo articolo, dunque, abbiamo illustrato li errori nella codifica barcode più comuni.
Se sei interessato ad avere una consulenza su quale verificatore scegliere o e a risolvere ogni problematica riguardanti la lettura dei codici a barre GS1 contattaci. Noi di Pelling forniamo un servizio di consulenza sulla verifica dei codici e siamo a tua disposizione.


Scopri di più sulle soluzioni di verifica